o

Colora i tuoi sogni!

✨ È cominciato tutto così. 

 

La macchina parcheggiata davanti al garage, il caos delle valigie, i vestiti, le ceste di oggetti vari che prendo al volo senza manco guardare.

Mille dubbi e pochi secondi. Cosa prendo??? Oggetti utili o ricordi irripetibili che potrebbero perdersi per sempre?

Una vita, due braccia, due gambe e pochi istanti per decidere. Corro, penso veloce, gestisco l'emergenza, gelo le emozioni e i sogni.

Cerco una penna per scrivere ma ritrovo nel mio fido iPad appena comprato un valido compagno di avventure su cui poter scrivere.

✨ Ho bisogno di raccontare cosa sta succedendo. 

 

Ho bisogno di raccogliere i miei pensieri sparsi tra scaffali di social network e pezzi di carta volanti caduti insieme a cocci di vita e di ricordi.

Ho bisogno di segnare la strada che sto percorrendo coi miei sassi e macigni interiori che mi opprimono, per procedere nel mio percorso attraverso questi boschi tortuosi, per rimanere presente a me stessa. 

Era il 29 Maggio del 2012, il terremoto che ha scosso la bassa modenese dove vivo e che mi ha fatto perdere la casa e i punti di riferimento.

 ✨ Bisognava ricominciare e cercare nuovi equilibri. 

 

Tutte le piccole grandi certezze che avevo costruito, nonostante la mia diffidenza, erano crollate.

Ho capito che fino a quel momento mi ero fatta sopraffare dalle mie paure.

Che non mi ero mai esposta per paura delle critiche e dei fallimenti.

Che nonostante avessi iniziato precocemente a 5 anni a suonare e cantare e molto presto anche a comporre canzoni, tantissime canzoni, ancora non avevo realizzato un album.

Che se la mia vita fosse finita quel giorno, non avevo ancora realizzato ciò che sentivo dentro, che era già dentro di me, confuso, avvolto nei miei limiti e insicurezze.

 Ora questa scossa cominciava a smuovermi qualcosa dentro, dovevo assolutamente registrare i miei brani, le pagine di questo diario emozionale che cominciai a scrivere, raccogliendo pezzi del passato e le esperienze di quel momento.

Aprì per questo un blog, Diario diLuoghi e di Cieli, dal nome di un mio album fotografico e poco dopo seguì Diary of Spaces and Skies, il mio primo album musicale che ho scritto, suonato, arrangiato e cantato che mi ha permesso di sperimentare, cogliendo il bellissimo riverbero naturale della voce e del piano negli ambienti, senza aggiungere nulla dopo, grazie alla tecnologia binaurale.

Successivamente coi The way of purity ho potuto mettermi alla prova in un genere totalmente nuovo, in cui elettronica e metal si incontrano. Con "The Majestic of your becoming" (in ita-La maestosità del tuo ritorno) ho capito profondamente il mio amore per la Natura e gli animali e sono diventata vegana.

Ad aprile 2017 Diario di Luoghi e di Cieli prende vita e diventa uno spettacolo multi-artistico, che fonde installazioni, proiezioni, quadri e fotografie, con la voce narrante che interpreta i miei scritti, poesie e storie, tutto avvolto ovviamente nella musica.

✨ Ogni elemento raccontava qualcosa di me. 

✨  Perché ogni canzone nasce con una storia e un motivo profondo. 

 

Il bisogno di raccontare il dolore, la sofferenza ma guardando al futuro con speranza, é la fotografia emozionale del momento, frutto di un movimento interiore e di un viaggio alla continua ricerca di nuovi orizzonti luminosi.

È il manifesto del pensiero dell'artista stesso che si rappresenta. Per questo é così importante condividere. Perché ogni storia insegna qualcosa, arricchisce l'altro. Perché se sparissi domani, sono riuscita a dire la mia, nei miei modi, nel mio piccolo. 

Lavorare su un nuovo album non é solo suonare o scrivere musica. È qualcosa di più profondo, che muove e smuove pensieri, ricordi, dolori, lotte interiori ma anche gioia e forti emozioni.

✨ Una fotografia istantantanea emozionale e musicale di ciò che s(u)ono ora e che voglio diventare. 

 

In questo nuovo album farò un altro passo. Parlerò con un nuovo linguaggio, semplice ma ricco, raffinato ma diretto, libero dai generi, in cui l'atmosfera, le voci e le parole si intrecceranno per parlare di questo nuovo pezzo di strada, in cui é presente anche la sperimentazione vocale.

✨ Perché IRIDESCENT? 

 

E perché era l'effetto preferito di un mio caro mio caro amico, giovanissimo talentuoso ed eccentrico artista che non c'é più. Amava gli opali, i colori fluorescenti e l'iridescenza. Quest'estate l'ho sognato e mi é parso chiaro come non solo il suo essere, ma la realtà fosse ricca di sfumature, passaggi che paiono impercetti e incredibili.

✨ Perché la vita non ha un solo colore. Ma molteplici. 

 

Dal nero del vuoto e dell'assenza li sto cercando, attraverso la musica.


Tutto questo mare di sogni ed emozioni voglio condividerlo con voi e attraverso me potrete vedere prendere forma a questo universo da scoprire!

Coloriamo i nostri sogni, scopriamo insieme nuove luci e sfumature!

Grazie per aver avuto l'attenzione e la pazienza di leggere fin qui.

Per credere in me. 

Viaggiamo insieme!

Un abbraccio

 

✨  Kirayel 

 

Facebook - Instagram - Twitter - YouTube

Sito Ufficiale - Scrivimi!

Unisciti alla folla!

Raiser

  • Filippo Sgarbi
  • Fabio Vescarelli
  • LAIOLO Walter
  • Simone Setti
  • Cristina Cannata
  • Luca Spaggiari
  • Riccardo Sarti
  • Daniela Vandelli
  • Donata Guerra
  • Gabriele Antelmi
  • Alessandra Pontis
  • Anna War
  • Simone Nociaro
  • Vincenzo Pisani
  • Roberto Lupo Monterisi
  • Enrico Sgarbi
  • Sara Gualtieri
  • Tamara Basile
  • Sandro Chiozzi
  • Salvatore Rongo
  • Oscar Timo
  • Alessandro Golinelli
  • Alice Debbi
  • Roberto Venturelli
  • Giuseppe Cipriani
  • Simone Furia
  • Valeria Parrinello
  • Bortoluzzi Giovanni
  • Carolina Pizzini

Scrivi all'artista

close
Nome*
E-mail*
Messaggio*

Richiesta inviata.

Store